FANDOM


NFSMWBoxArt
Need for Speed: Most Wanted
è un videogioco di guida della EA Games uscito nel novembre 2005 facente parte della serie Need for Speed. Il gioco non rinuncia alle atmosfere da "pirata della strada", ancora cara ai giocatori, ma cerca di differenziarsi reintroducendo gli inseguimenti con le forze dell'ordine, cardine di Need for Speed III: Hot Pursuit (uscito nel 1998). Inoltre, ritorna in pianta stabile lo storico punto di forza della serie messo da parte nei due precedenti titoli, le supercar.

Trama Modifica

La storia del gioco inizia con un flashback: il giocatore appena arrivato a Rockport City vuole farsi un nome nella città e affronta tre gare contro tre dei piloti più veloci e di una certa taglia sulla testa in città. Dopo queste tre gare, che hanno soprattutto lo scopo di far prendere dimestichezza al giocatore con i controlli di gioco, ha inizio la trama vera e propria. Il giocatore, dopo aver gareggiato per conquistare un po' di rispetto, sfida Razor, l'antagonista principale della trama e il 15° della Blacklist e (una lista con i 15 piloti più veloci e di taglia più grande della città) e mettendo in palio la chiave e libretto dell'auto del perdente. Prima della gara l'auto del giocatore viene sabotata di nascosto, rendendo quindi impossibile la vittoria del giocatore. Dopo che la velocissima BMW M3 GTR di proprietà del giocatore viene presa da Razor, il giocatore viene arrestato da un poliziotto che già in passato aveva dimostrato antipatia per il giocatore graffiando la BMW: il sergente Cross (il secondo antagonista della storia). Dopo alcuni mesi passati dietro le sbarre, il giocatore esce di galera in quanto considerato non colpevole (dato che non ha più l'auto). A questo punto, per riconquistare la sua auto ed il rispetto perduto, ma soprattutto per vendicarsi di Razor (ora diventato il pilota più temuto di tutta la città, con una taglia colossale di 10 milioni di dollari), il protagonista dovrà tentare la scalata della Blacklist avvalendosi dell'aiuto di Rog, un altro pilota amico del protagonista, e Mia, una donna misteriosa, interpretata dalla guest star di Most Wanted, la modella e attrice Josie Maran.

La trama si sviluppa a partire dalla necessità di sconfiggere i 15 componenti della Blacklist, così da arrivare al numero uno, Razor, il pilota che ha conquistato la BMW M3 GTR del protagonista. Durante la scalata si presenteranno non pochi inconvenienti: la Blacklist infatti, viene perlopiù utilizzata dai piloti per dimostrare il proprio "valore" (essere maggiormente ricercati è quindi indice di bravura). Prima di affrontare ognuno dei 15 piloti, perciò, il giocatore dovrà: aumentare la propria taglia (somma di denaro messa "in palio" dalla polizia per incentivare la cattura di un pilota) causando infrazioni e sfuggendo agli inseguimenti; vincere un certo numero di gare tra quelle scelte dal pilota della Blacklist; eseguire alcune "pietre miliari" (particolari record del pilota della Blacklist da superare durante un inseguimento della polizia). Soddisfatti i requisiti, che variano a seconda del pilota sfidato, si procede ad un duello per determinare chi è il migliore, che si svolge con due o più gare a scelta dello sfidato (il giocatore dovrà vincerle tutte). Battuto l'avversario è quindi possibile selezionare due fra i sei segnalatori proposti. I segnalatori sono dei bonus che nascondono diversi premi, fra cui denaro, pezzi speciali come parti estetiche, elaborazioni e grafiche personalizzate, e in alcuni casi anche il libretto di circolazione dell'auto avversaria (ovvero l'auto stessa del pilota, già parzialmente elaborata e con un'aerografia unica applicata).

Si arriva, dopo aver battuto i primi 14 piloti della Blacklist, a Razor. Dopo averlo sconfitto egli si rifiuta di riconsegnare le chiavi della BMW al protagonista ma; in quel momento interviene Mia, che "ruba" le chiavi da Razor, la quale viene poi attaccata da quest'ultimo. Per difendersi riesce a metterlo fuori gioco ma dopo ciò è costretta a rivelarsi una poliziotta sotto copertura. Il giocatore adesso deve scappare dai poliziotti e da Cross, che stavano giungendo in quel momento. L'ultima scena, che viene dopo l'inseguimento da parte di tutto il dipartimento di polizia di Rockport, mostra il giocatore che si salva saltando da un vecchio ponte, mentre la gran parte dei poliziotti non riesce a saltare eccetto Cross che preme i freni giusto in tempo, salvandosi. Il giocatore alla fine viene inserito nella lista dei più ricercati e Cross lo inseguirà nel sequel, Need for Speed: Carbon.

Curiosità Modifica

  • Nel 2012 è stato creato un remake per console di nuova generazione dal titolo omonimo pubblicato sempre da Electronic Arts ma sviluppato da Criterion Games.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale